La fuga dei baccelli

blog sinottico di due ricercatori in fuga

December 26th, 2011

Ciao nonno

Mail - di fretta, by enrico.

La mattina del 24 dicembre è morto mio nonno. Aveva quasi 87 anni e nella sua vita è stato tante cose: un contadino che si è spaccato la schiena sulla terra, un nonno affettuoso, un volontario a tutte le feste dell’unità del suo piccolo paese e, soprattutto, un partigiano. Questo è stato un natale pieno di dolore per la mia famiglia, un natale di quelli che non ti immagineresti mai.
Vorrei ricordare mio nonno per quella scelta che fece nell’autunno del 1943, quando ancora diciassettenne scelse la via più difficile, sicuramente quella più incerta; all’arrivo della cartolina di Salò prese la prima corriera per Arezzo, dove si sarebbe dovuto presentare alle armi, scese però al paese successivo e prese su per i boschi. Lo avrebbero aspettato dei mesi difficili, tra stenti, pidocchi e freddo, mesi che non avrebbe mai dimenticato e che ne fecero un uomo. Quella della violenza fu la scelta estrema e sofferta, e in questo profondamente nobile. Mio nonno si chiamava Bruno, ma lassù sui monti lo chiamavano “Ferro”. Era un giovane di umili origini lontano da ogni antifascismo organizzato, un ragazzo che era nato e cresciuto nel regime fascista, che non aveva conosciuto altro e nonostante tutto, in quell’autunno del 1943, capì quale fosse la scelta giusta. Il Partito e la politica, sarebbero arrivati solo dopo; ma quello che lo muoveva da prima, e che lo avrebbe mosso anche dopo, è sempre stato il rifiuto verso ogni ingiustizia. Dopo la guerra tornò a fare il contadino, senza pretendere niente, a testa bassa.
Grazie “Ferro” per l’Italia che hai provato a lasciarci, grazie per essere sceso da quella corriera e grazie, soprattutto, per esser stato un nonno come ce ne sono pochi.

Ciao,mi mancherai, e mi mancherai tanto

Back Top

Responses to “Ciao nonno”

Comments (2) Trackbacks (0) Leave a comment Trackback url
  1. bellissime parole , grande persona, niente da aggiungere

  2. Grazie per aver condiviso i tuoi ricordi Enrico. Mi dispiace non aver conosciuto tuo nonno!

  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*


Creative Commons License
La fuga dei baccelli by La fuga dei baccelli - Acciai & Trombi is licensed under a
Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.